Sfinge

13918807_10210019628916870_89663364_o

Coreografia e suoni e performance di Melissa Lohman

Disegno luci di Flavio Arcangeli Melissa Lohman

Il lavoro è basato sulla figura mitologica della sfinge e i suoi enigmi incessanti.

Una figura si rivela dalle ombre ai bordi dello spazio. Un corpo sconnesso, più animale che umano, si muove a scatti. Ascolta qualcosa. Bisbiglia una cantilena di memorie smarrite, racconta storie indecifrabili. Rimane ai confini del territorio conosciuto.

Sfinge è una performance assolo di teatro danza. Il lavoro prende forma dalla figura mitologica della sfinge, essere che risiede ai bordi dell’inconscio. La danzatrice in scena si muove dentro questo paesaggio interiore, dando indizi e segni poco decifrabili se non nel linguaggio onirico. L’interpretazione dell’enigma della sfinge può dare l’accesso a un territorio inesplorato.   

IN SCENA VENERDI’ 5 AGOSTO – ORE 22:15 – CORTILE PALAZZO VESCOVILE